26
Jul
Road to Paris: Racconto del 4° giorno Stampa
Sport
Scritto da Giampiero Guzzio   

13770443 10208193095402380 8378683171072313164 n24 luglio
È arrivato il grande giorno, il giorno della verità, il giorno della fatica, il giorno dell'impresa. Il 24 luglio sarà la giornata più importante ed unica, forse più dell'arrivo a Parigi, di questo viaggio. Si valicano le alpi alla conquista della Francia con una tappa da giro d'Italia e da tour de France. Non potendo utilizzare il traforo del Monte Bianco dobbiamo superare le alpi dalla via Francigena, strada utilizzata prima della realizzazione del traforo arrivando a quota 2093 S.l.m. sul colle del Moncenisio.
Il colle del Moncenisio, (in francese Col du Mont Cenis), è un valico alpino delle Alpi Cozie tra Francia e Italia che unisce la val di Susa, nella città metropolitana di Torino, con la regione dell'alta Maurienne, compresa nel dipartimento francese della Savoia.
Da Susa 500 s.l.m in 25 km di dura saluta si arriva alla Pyramide di Mont Cenis per poi giungere, dopo altri 6 Km, al passo del Moncenisio. In 25 Km un dislivello di 1583 m.
Ore 6:39 sveglia. Ancora i completini sono un po' bagnati, si cerca di asciugare le calze e fondello con asciugacapelli.

Ore 7:45 colazione.
Ore 8:30 aspettiamo l'arrivo di un nostro compaesano Salvo Ficcaglia. È bello rivedere un amico d'infanzia, ricordare i momenti passati in età adolescenziale, quando non c'era pokemon ma solo un pallone da inseguire.....non in un campo di calcetto, ma in una piazza del paese magari sutta l'arvuli. Si ricordano gli amici in comune, e come la vita ci porta lontani dai nostri cari e dalla nostra terra. Ringraziamo Salvo che ci accompagna, causa previsioni meteorologiche e traffico, fuori Torino. Il tempo di condividere il caffè e scattare una foto ricordo e subito iniziamo a pedalare.
Siamo già a Susa, l'ultimo paese prima di iniziare l'epica salita del Moncenisio. Una salita costante che non ti lascia respirare con pendenze fino al 15%. Sfiorati da tantissimi centauri che si divertono a salire rincorrendosi fino alla frontiera.
Ore 14:30 frontiera francese
Inizia a piovere ci ripariamo sotto l'unica abitazione privata presente accanto la frontiera. La signora ci fornisce dei sacchetti di plastica per coprire le borse.
Altri 6 Km di salita sempre al 12%. Sono le immagini che qualche mese prima avevamo condiviso con Enzo.... Il pensiero torna sempre al nostro amico che non ha potuto condividere con noi questa esperienza.
Ore 16:00 Arriviamo alla piramide del Moncenisio. Tutti inzuppati temperatura 10 gradi. Ci cambiamo velocemente fuori all'aperto. Vista mozzafiato su di un lago artificiale grandissimo.
Pranziamo con mezza baghette con prosciutto e formaggio di capra. Soddisfatti ma stanchi per quello che abbiamo fatto.
Continua a piovere..... Aspettiamo.
Ore 17:00 infreddoliti iniziamo a scendere. Finalmente un po' di discesa.
17:20 siamo a lanslbourg
Continuiamo per Tremignon, il paese dove hanno girato il film Belle e Sebastien. Tipico paesino francese. Decidiamo di fermarci, ora andiamo alla ricerca di un posto dove pernottare. Quasi tutto pieno. Finalmente una quadrupla. Siamo molto stanchi ma soddisfatti.
A breve le foto.
Un saluto dalla banda dei Vincenzi.

 

Alcune immagini della giornata: